2.

 

Anche stamattina me so’ svegliato, nell’aria c’è il puzzo solito di cinque persone ammassate in dieci metri quadrati. Come ogni mattina faccio il mio caffè e aspetto la conta. Si aspetto, perché qui è tutta n’attesa aspetti la spesa, aspetti il colloquio, aspetti una lite, ma quest’ultima mamma Regina non la fa mai attendere troppo e ogni lite porta notizie e come vecchie comari tutti lì ad ascoltare, ieri al secondo, oggi al terzo e domani chissà, quindi aspetto. È na sala d’aspetto, aspetto di uscì presto ma come già t’ho detto aspetto…

                                                                                                                                  Edmond Dantés

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...