CARNE E INCHIOSTRO.

Non so quale sia la perversione che vi spinge ad essere partecipi della mia sventura, forse siete in cerca di emozioni a voi sconosciute, forse siete curiosi degli stati d’animo del detenuto X. Vi starete chiedendo anche perché ho deciso di rendervi partecipi, allora, essendo completamente schifato dalla giustizia umana e da quella divina mi confesso ad un foglio. Questi fogli principalmente erano personali, ma rileggendo le mie stronzate rischiavo di impazzire, un uomo ha bisogno di critiche per crescere, quindi, criticatemi.

Gli stati d’animo sono molti, un consiglio a chi rischia le grate: occhio alla paura, chi non la governa può uccidere, impazzire o peggio tradire. La felicità, è uno stato d’animo che va e che viene, c’è pure qui, mai sprizzare di felicità, la gente è invidiosa pure di quella. Moderatela e condividetela solo con chi è felice con voi e per voi, come fòri del resto. La malinconia, accoglietela come una sorella perché sarà presente in grandi dosi giornaliere, abituatevi. Noia, rabbia ecc, ecc. so tutte sorelle, accoglietele ma gestitele. Imponetevi la vita, ma siate pronti a perderla per la vostra dignità, la sorte vi aiuterà.

Buena suerte

Edmond Dantés

Tu sei carne e inchiostro, anime dannate mura e grate, ritmi di giornate lente e addolorate, anime guerriere per voi nere, siamo calce in cantiere indurita dalle ere. Anime sepolte non ancora morte, non del tutto sporche, il mio corpo resta forte, la mia mente forse.

Sto guardando oltre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...