1.

Me alzo presto del resto c’ho molto da fa guardà le sbarre richiede tempo e quanto tempo, tempo che rubo alla mia giovinezza e mentre mi privo di tempo prezioso l’odio accresce, il sangue pulsa ma la ragione ancora vigile mi ripete che è una guerra tra poveri che l’odio che provo non è solo…

Rubo sabbia dalla clessidra con racconti banali che resteranno tali. Certe cose si vedono e si dimenticano, le occultiamo, il carcere è un mondo a sé ed ha i suoi codici, spero che chi mi legge li rispetti, un saluto da regina coeli a denti stretti.

Edmond Dantés